Il documentario ALL'ASSALTO vuole indagare
le radici del rap in lingua italiana ad opera di quei
gruppi i quali hanno rappresentato il controverso
fenomeno delle “posse”, sviluppatosi in
Italia all'inizio degli anni '90. 
Sotto questa sommaria e imprecisa definizione

si raccolgono gruppi musicali che ruotano
principalmente attorno al genere rap, reggae e
ragamuffin e che, partiti dall'ambito underground,
hanno a volte guadagnato sempre più terreno
nella scena musicale nazionale.
Politica, controinformazione, impegno sociale

sono gli ingredienti principali dello spettacolo
proposto da quelle crew che, da molti, sono
riconosciute come pionieri di un nuovo modo
di fare musica.
Attraverso interviste esclusive e rarissimi filmati

di repertorio il documentario cerca di gettare
uno sguardo verso quel passato recente che
tuttora fa sentire forte l'eco di quei bassi pompati,
per la prima volta in Italia, a tutto volume.
All'assalto non vuole essere una storia del rap

italiano ma una fotografia di quei primissimi
anni '90, durante i quali nuove realtà musicali
hanno rivelato una consistente affinità nel modo
di concepire la musica e hanno rappresentato
la novità più significativa nel panorama
musicale italiano dalla fine degli anni '80
a oggi.
Con la partecipazione di
Assalti frontali, 99 posse, Papa Ricky,
Sud sound system, AK47, Menti Criminali,
Il generale, Amir, Alberto Piccinini,
Devastatin posse, Sa Razza Posse,
Nuovi Briganti, Leleprox, Cuba Cabbal,
DJ R, e molti altri
Per informazioni, acquisti e organizzazione
proiezioni pubbliche, scrivete a:
allassaltodocumentario@gmail.com